Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

TEATRO, A Cagliari “Lampedusa” di Lustgarten: una riflessione sull’immigrazione

Fonte: Web Ad Maiora Media
25 gennaio 2018

 


Dopo Carbonia, approda a Cagliari (al teatro Massimo), stasera alle 21, fino a domenica 28, l’opera “Lampedusa” scritta dal britannico Anders Lustgarten, inserita nella rassegna teatrale Cedac.

 

Una commedia che parla di flussi migratori con tutti i drammi, le problematiche, le strategie politiche, le aspettative che un simile fenomeno sta provocando nell’opinione pubblica. “Lampedusa” mette a confronto la vita di un pescatore siciliano (interpretato da Fabio Troiano), ormai impegnato a raccogliere i corpi dei profughi annegati in mare, con quella di una donna marocchina-italiana, immigrata di seconda generazione (ruolo affidato a Donatella Finocchiaro) che riscuote crediti inevasi per una società di prestiti. Entrambi sono impegnati in un lavoro che non vorrebbero fare. Ma sono costretti dalle circostanze della vita e capiscono che dietro quell’impiego c’è lo sciacallaggio della disperazione altrui.

L’autore, 38enne, figlio di importanti accademici inglesi, vincitore del premio Harold Pinter nel 2011, con questa opera ha voluto denunciare l’operato del governo britannico che ha contrastato il programma “Mare Nostrum” dell’Unione Europea per il recupero dei migranti nel Mediterraneo.

Andrea Porcu

(admaioramedia.it)