Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

70 anni del Cus Cagliari, Fedeli tra le polemiche: “Dobbiamo investire su Università e sport”

Fonte: Vistanet Cagliari
16 gennaio 2018

70 anni del Cus Cagliari, Fedeli tra le polemiche: “Dobbiamo investire su Università e sport”
   

La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli è intervenuta questo pomeriggio alle celebrazioni dei 70 anni del Cus Cagliari presso il PalaCus del Centro sportivo Sa Duchessa. Seduta in prima fila accanto al presidente della Regione Francesco Pigliaru, al sindaco di Cagliari Massimo Zedda e al Rettore dell’Università di Cagliari Maria Del Zompo, intervenuti prima di lei, Fedeli ha parlato dei problemi che attanagliano il mondo della scuola e dell’Università: «Dobbiamo investire sempre di più sull’Università e sull’edilizia ad essa legata; in particolare, dobbiamo dare la possibilità ai giovani di poter praticare sport senza dover rinunciare agli studi. In questo senso, abbiamo stretto accordi con il Coni per inserire le discipline e la pratica sportive all’interno delle scuole e delle Università in quanto lo sport fa parte di un percorso formativo oltre che di uno stile di vita». Precedentemente, la ministra ha anche inaugurato la sala biblioteca e lettura StudioCus.


Un gruppo di insegnanti sardi ha consegnato alla ministra una lettera nella quale si fa presente come molti di loro siano costretti a lasciare l’isola per poter continuare a lavorare e si chiede di poter ricoprire una delle oltre 3000 cattedre ancora vacanti, che vengono affidate a docenti non abilitati. «Ministra, cosa consiglia a noi deportati?», ha chiesto un’insegnante presente al presidio. «Per favore, non usi la parola ‘deportati’ – ha risposto seccata la Fedeli – La deportazione appartiene ad un periodo storico molto brutto». Stamane, invece, la ministra è intervenuta in occasione dell’inaugurazione del nuovo anno accademico dell’Università di Sassari.

«Il tempo corre ma noi siamo più veloci. Cus Cagliari, dal 1947». Questo il motto delle celebrazioni del 70esimo anniversario del Centro Universitario Sportivo, fondato nel 1947; nel weekend appena trascorso si sono disputate le finali della Coppa Rettore Volley e del calcio a 7 con “Aspettando la Coppa Rettore”,  il torneo “Memorial Giuliano Loddo” per l’hockey su prato e il Tennis Tpra. Stamane, invece,c’è stata l’intitolazione del campo da hockey a Giuliano Loddo. Questo pomeriggio si è parlato dell’importanza dello sport nella prevenzione delle malattie, in particolare dei tumori, ed è stato presentato il progetto “Sport against cancer”, con l’intervento di esperti in materia quali Francesco Schitulli e Alfredo Schirru (Lilt, Lega italiana lotta ai tumori), Daniele Farci (oncologo, consigliere nazionale Aiom e Ordine medici Cagliari) e Luigi Arru (assessore regionale Sanità). Presenti anche i presidenti di Cusi, Federazione italiana tennis e Coni regionale, Lorenzo Lentini, Angelo Binaghi e Gianfranco Fara. Nel corso della serata sono stati premiati alcuni degli atleti e allenatori che hanno fatto la storia del Cus.