Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Domani nella scuola I Pini di Cagliari ritornano le avventure di pace e fratellanza dei burattini di

Fonte: Vistanet Cagliari
19 dicembre 2017

Domani nella scuola I Pini di Cagliari ritornano le avventure di pace e fratellanza dei burattini di Ernesto Rossi
   
Domani nella scuola I Pini di Cagliari ritornano le avventure di pace e fratellanza dei burattini di Ernesto Rossi.
Dopo la mostra, percorso, spettacolo con i burattini originali di Ernesto Rossi, tenutosi dall’11 al 13 dicembre nel suggestivo rifugio antiaereo del San Giovanni di Dio; domani 19 dicembre, alle 10,30 nella scuola elementare i Pini di Cagliari (via Monsignor Giuseppe Cogoni, 1) saranno presentati ai bambini, in chiave favolistica, le vicende di Ernesto Rossi, i valori dell’Europa unita e i suoi ideali di pace, fratellanza e giustizia.
Lo spettacolo è già stato presentato a fine ottobre a Ventotene e a novembre a Locarno.
Il progetto e la realizzazione dei burattini sono stati elaborati nel laboratorio di scrittura teatrale, costruzione e animazione dei burattini organizzato dl corso di laurea di Scienze dell’educazione e della formazione, sotto la guida delle sapienti mani di Mauro e Giulia Sarzi e la supervisione di Gian Pietro Storari docente di Filosofia e teoria dei linguaggi.


«Un progetto a cui sto lavorando dal 2001 – spiega Sarzi – da quando ho ricevuto dalla Fondazione Salvemini Ernesto Rossi il teatrino con i suoi burattini. L’obiettivo è presentare ai giovani e alle scuole il fantastico mondo dei burattini di Rossi, e diffondere i valori di solidarietà, fratellanza e di un’Europa federale che nasce con il manifesto di Ventotene».


«I burattini di Rossi saranno anche i protagonisti di un libro destinato ai ragazzi che arriverà in libreria nella primavera del 2018 – dice la direttrice editoriale di Palabanda, Alberta Zancudi – essi rappresentano i valori di un’Europa antifascista, federale e pacifica, in cui i popoli possano convivere solidali tra loro e accogliere i più sfortunati».
La prefazione del libro sarà a cura del noto trombettista Paolo Fresu, che ha composto anche le musiche originali dello spettacolo.