Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

La Cagliari che non c’è più: una foto del 1931 mostra un angolo di Castello che non esiste più. Scop

Fonte: Vistanet Cagliari
29 novembre 2017

La Cagliari che non c’è più: una foto del 1931 mostra un angolo di Castello che non esiste più. Scoprite di che via stiamo parlando

In questa foto, risalente al 1931, si nota la casa di via Fiume (dietro il viale Buon Cammino) dove vissero i fratelli Giaime e Luigi Pintor. Attualmente i due palazzi non esistono più e nello spazio della casa crollata dopo i bombardamenti del 1943, c’è un parcheggio, proprio alla fine di via Porcell. Semicoperta da rampicanti una targa sistemata nel 1985 dagli Amici del Libro e dal Comune di Cagliari ricorda che lì visse Giaime Pintor.

Giaime Pintor, nato nel 1919, giornalista e scrittore, fu un importante figura della Resistenza. Morì dilaniato da una mina nel 1943. Il fratello Luigi, più giovane di sei anni, prese anch’egli parte alla Resistenza. Terminata la guerra intraprese l’attività di giornalista. Fu tra i fondatori del Manifesto. Nel suo libro “Servabo” (Ed. Bollati Boringhieri) ricvorda la sua casa: “Vivevamo allora nella sperduta isola dei sardi, quando andare e venire dal continente era un’impresa. Sembrava che il piroscafo varcasse un oceano e i rari idrovolanti accendevano l’immaginazione. Con stupore, dai balconi di casa, li vedevo alzarsi in volo dagli stagni o approdare in una scia di schiuma come nelle isole dei mari del sud, scoperte al cinematografo o nei racconti d’avventura.