Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Cagliari si prepara alla raccolta differenziata porta a porta. Ecco come funzionerà

Fonte: Vistanet Cagliari
23 novembre 2017

Cagliari si prepara alla raccolta differenziata porta a porta. Ecco come funzionerà

  
Cagliari si prepara all’avvio della raccolta differenziata porta a porta. Questa importante novità è stata presentata in conferenza stampa presso l’assessorato all’Igiene del Suolo, dal sindaco Massimo Zedda, l’assessora all’Igiene del suolo Claudia Medda e il dirigente del servizio Roberto Montixi. A partire dal 5 dicembre verranno distribuiti alle varie utenze domestiche e non domestiche gli opuscoli che indicheranno data e ora della consegna dei contenitori per ogni tipologia di rifiuti, da parte degli operatori che saranno riconoscibili da un tesserino e da una divisa. «L’obiettivo – ha detto il sindaco Massimo Zedda – è differenziare di più, abbattere i costi dell’indifferenzata e diminuire la tassazione Tari».

Dalla seconda settimana del mese inizierà quindi la distribuzione dei contenitori: si comincia da Pirri e dalla zona del Poetto, per poi proseguire man mano con gli altri quartieri. In caso di mancato ritiro, ci si potrà rivolgere al Centro informazioni in viale Ciusa 133 o ai punti di contatto che apriranno prossimamente. È già a disposizione un numero verde (800 533 122) per tutte le tipologie di utenti, domestici, non domestici e  attività. Sarà anche attivo il sito internet (www.cagliariportaaporta.it) e l’applicazione per cellulare “Cagliari Porta a Porta”.

Ad ogni utenza saranno consegnati oltre ai kit mastelli (dotati di microchip) suddivisi per colore, anche un opuscolo informativo, un ecobolario, il decalogo del buon utente e l’Ecocard. Nei primi 5 mesi (il servizio comincerà effettivamente a marzo) si terranno incontri con i cittadini dei vari quartieri. Per scoraggiare l’abbandono dei rifiuti ci saranno telecamere di sorveglianza in diverse zone della città e persino l’utilizzo di droni.

Per i condomini da 10 utenze in su, saranno posizionati i bidoni condominiali. Alla fine della conferenza stampa, è stato firmato l’accordo tra il Comune di Cagliari e il consorzio Comieco per l’acquisto delle attrezzature necessarie per la raccolta differenziata di carta e cartone.

 

Sono presenti tre isole ecologiche mobili in via Newton, via Puglia e nei parcheggio Cuore Sant’Elia, per i rifiuti non ingombranti che non possono essere inseriti nei cassonetti. Per utilizzarle occorrerà munirsi di tessera sanitaria e con la EcoCard . Qui ci sarà un operatore apposito che, tramite un lettore, scannerizzerà la tessera sanitaria e la Card dell’utente in modo da avere traccia sul materiale conferito. Entro giugno spariranno tutti i cassonetti presenti in città.

Per quanto riguarda il servizio pulizia delle strade, saranno operativi gli aspiratori elettrici e mezzi ecologici silenziosi e a emissioni zero. Il costo totale del nuovo servizio è pari a 230 milioni di euro.