Rassegna Stampa

web sardiniapost.it

Teatro, tempo di prosa. In scena Cardinale, Servillo, Lopez&Solenghi

Fonte: web sardiniapost.it
25 ottobre 2017

Teatro, tempo di prosa. In scena Cardinale, Servillo, Lopez&Solenghi

Parata di stelle per la “La Grande Prosa” al Teatro Massimo di Cagliari firmata Cedac. Dieci titoli dal 22 novembre al 29 aprile. Riflettori puntati su Claudia Cardinale, diva del grande schermo e icona del 70/o Festival di Cannes. Con Ottavia Fusco ne “La strana coppia” di Neil Simon, l’ultima regia di Pasquale Squitieri, apre il cartellone che toccherà anche oltre 20 centri della Sardegna. La nuova Stagione 2017-18 porta sul palco interpreti del calibro di Donatella Finocchiaro e Fabio Troiano (Saverio Torrisi in Squadra Antimafia) in “Lampedusa” di Anders Lustgarten, tra il dramma dei rifugiati e il tema dell’accoglienza; Toni Servillo che “legge” Napoli fra prosa e poesia; Asia Argento, protagonista con Filippo Dini, sua la regia, di “Rosalind Franklin – Il segreto della vita” di Anna Ziegler, sulla scienziata scopritrice del Dna. Sul palco ancora Massimo Lopez e Tullio Solenghi che aprono la stagione a Sassari e poi Cagliari, con un inedito show; Lucrezia Lante della Rovere e Alessandro Haber ne “Il padre” di Florian Zeller; Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses in “Filumena Marturano” di Eduardo De Filippo con la regia di Liliana Cavani, Angela Finocchiaro e Laura Curino in versione “Calendar Girls” per la fortunata commedia di Tim Firth. Un giallo per Ivana Monti, nel cast di “Dieci piccoli indiani… e non rimase nessuno” di Agatha Christie con Luciano Virgilio, Carlo Simoni e Mattia Sbragia mentre Alex Cendron, indosserà i panni di Don Lorenzo Milani nel “Vangelo secondo Lorenzo” di Leo Muscato e Laura Perini.

Teatro ma anche danza per un cartellone che intreccia drammaturgia contemporanea e testi classici, da Molière a Goldoni, al “Macbettu” di Alessandro Serra da Shakespeare, celebri balletti, inedite coreografie. “Il triennio 2014/2017 si chiude con un notevole incremento di 107 spettacoli di più all’anno rispetto al precedente ante riforma Mibact”, ha sottolineato Antonio Cabiddu, presidente del Cedac. Ed è ancora ricco il cartellone del circuito con nomi importanti come Sandra Milo, al suo debutto in Sardegna, Paola Gassman, Pamela Villoresi, Massimo Venturiello, Giuseppe Cederna e Alessandro Benvenuti, Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio, Paolo Hendel, Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi, la scrittrice Michela Murgia in “Quasi Grazia” di Marcello Fois. Quattro i titoli per la Stagione di Danza: “Mediterranea” di Mauro Bigonzetti, “Il mantello di pelle di drago” di Massimiliano Volpini con Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta, il classico “Don Chisciotte” nella versione del Balletto Internazionale di Sofia e infine le “Rossini Ouvertures” di Mauro Astolfi per lo Spellbound Contemporary Ballet.