Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

CAGLIARI, I soliti noti ed il pomeriggio di tensione per l’apertura della sede di CasaPound

Fonte: Web Ad Maiora Media
23 ottobre 2017

CAGLIARI, I soliti noti ed il pomeriggio di tensione per l’apertura della sede di CasaPound
 

I soliti noti, i cosiddetti ‘antagonisti’, sono riusciti a trasformare un tranquillo sabato cagliaritano, dove di pomeriggio CasaPound ha deciso di inaugurare la propria sede, in una giornata di tensione, con le Forze dell’ordine mobilitate in tutto il quartiere di Is Mirrionis.

Addirittura, con un un elicottero che controlla la situazione dall’alto per verificare eventuali spostamenti di gruppi organizzati dalla facoltà di Magistero, dove gli organizzatori del corteo contro CasaPound hanno occupato un’aula. Occupata abusivamente, come l’edificio scolastico comunale (una scuola elementare in via Lamarmora nel quartiere Castello), diventato il centro sociale “Sa Domu”, dove ha sede il Coordinamento antifascista che ha pianificato il corteo che, questo pomeriggio alle 15, tenterà di muoversi verso la sede di via La Nurra.

Per evitare problemi ulteriori, i dirigenti di CasaPound hanno deciso di rivelare all’ultimo momento orario ed indirizzo dell’inaugurazione delle sede, che sarà intitolata a Mario Gramsci, fratello di Antonio, che fu fascista e che, questo pomeriggio alle 16, sarà il protagonista di una conferenza tenuta dal ricercatore storico Angelo Abis. Alle 18 è previsto l’intervento del vicepresidente nazionale, Simone Di Stefano.

 

Nei giorni scorsi, nei muri della città sono comparse minacce esplicite ai dirigenti nazionale e cittadino di CP, oltre a qualche volantino (con un evidente errore di ortografia) che riporta indietro di decenni l’orologio della storia: “Le sedi dei fascisti si chiudono col fuoco… ma con i fascisti dentro se no è troppo poco… Nessuna apertura di sedi fasciste rimarrà impunita”.

 

CasaPound, dopo aver inaugurato ieri un’altra sede a Carbonia, ha confermato il programma della serata: “Le vostre minacce, i vostri trabocchetti, nulla possono contro le nostre idee. Sabato inauguriamo la sede di Cagliari. Mentre voi strillate”, è stato scritto sulla pagina Facebook. (fm)