Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Piazza San Michele restituita alla città. Riaperta al pubblico questa mattina

Fonte: Vistanet Cagliari
21 ottobre 2017

Piazza San Michele restituita alla città. Riaperta al pubblico questa mattina

Dopo più di un anno di lavori, piazza San Michele è stata finalmente restituita ai cagliaritani, completamente riqualificata. Alle 11 di questa mattina gli operai hanno rimosso le ultime transenne alla presenza dell’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Cagliari, Gianni Chessa, e di numerosi cittadini curiosi di vedere con i propri occhi il nuovo aspetto della piazza.

Più verde, pavimentazione sullo stile delle altre piazze cittadine riqualificate recentemente, nuova illuminazione e panchine. Ma, soprattutto, otto telecamere collegate con la centrale operativa della Polizia Municipale di via Crespellani. Il tutto, per un costo totale di 1.600.000 euro. «Abbiamo voluto realizzare una piazza in linea con tutta la città», dichiara Chessa, che ha giustificato il ritardo della riapertura con alcuni imprevisti sui materiali da usare per la pavimentazione e le radici degli alberi che hanno creato numerosi problemi agli addetti ai lavori.  C’è poi il nodo spinoso del mercato. Un’operatrice ha lamentato la mancanza di risposte circa il luogo dove potranno sostare gli ambulanti, che attualmente lavorano nel marciapiede di fronte. Su questo punto, l’assessore ha ribadito che la piazza sarà totalmente pedonale, come dimostrano i dissuasori posizionati intorno. Per quanto concerne il “muro della discordia” della chiesa Medaglia Miracolosa, è stato realizzato con delle pietre di quarzo per renderlo più presentabile. La Madonnina, invece, sarà riposizionata dalla curia.

Nonostante le perplessità e le polemiche iniziali, il nuovo look sembra piacere ai residenti del quartiere. «Abbiamo atteso a lungo ma il risultato è molto buono – dichiara Anna Zedda, che abita proprio lì vicino – Mi piace molto e piace anche a tanta altra gente che abita qui.Vorremmo solamente che ci fosse maggiore illuminazione».  Verranno poi posizionate le spalliere nelle panchine di pietra, così come è stato fatto qualche giorno fa in piazza Garibaldi. Sono inoltre previsti ulteriori lampioni , giochi per bambini e attrezzi per lo sport all’aria aperta.