Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

L'Emerson dovrà essere demolito

Fonte: L'Unione Sarda
5 ottobre 2017

POETTO.

La Cassazione respinge il ricorso alle Sezioni unite

È stato dichiarato inammissibile il ricorso alle Sezioni Unite della Cassazione, l'ultima speranza per scongiurare la demolizione, da parte dei titolari dello stabilimento Emerson al Poetto. Risultato? Il locale dovrà essere demolito e ricostruito seguendo le linee guida del piano di utilizzo del litorale (Pul).
A rivolgersi alla Suprema Corte era stato Alessandro Murgia, difeso dall'avvocato Romano Vaccarella: aveva impugnato una sentenza del Consiglio di Stato dell'aprile 2015 che aveva dato ragione al Comune, assistito da Francesca Frau. Società e ingegneri dell'Ufficio tecnico dovranno ora capire cosa è possibile tenere e cosa dovrà essere demolito, visto che lo stabilimento è tra i più grandi sulla spiaggia cagliaritana. Arrivati a stagione balneare ormai conclusa, sarà dunque possibile progettare e realizzare il futuro stabilimento in vista della prossima estate.
Costruito nel 2006 con il regolamento dell'epoca, l'Emerson - come molti altri baretti del Poetto - aveva ricevuto dal Comune l'ordine di demolizione sei anni più tardi. Attraverso vari ricorsi, la proprietà era riuscita ad annullare qualche ordinanza, ma alla fine i giudici del Tar, del Consiglio di Staro e ora anche la Cassazione si pronunciano a sfavore. Anche lo stabilimento bianco, l'unico che non era stato demolito e ricostruito, dovrá essere riprogettato. (fr. pi.)