Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Orti stampacini: il quartiere storico di Stampace diventa più verde grazie ai bambini

Fonte: Vistanet Cagliari
25 luglio 2017

Orti stampacini: il quartiere storico di Stampace diventa più verde grazie ai bambini
 

In occasione dei festeggiamenti di Sant’Anna, che giungeranno al culmine mercoledì 26 luglio, l’Associazione Qedora ha accettato la richiesta di partecipare per rendere il quartiere di Stampace un pò più verde organizzando l’evento Orti Stampacini. Non solo i balconi, quindi, ma anche le strade e le piazze possono diventare il luogo ideale dove svolgere un pò di sana educazione ambientale. E l’entusiasmo mostrato dai bambini nello svolgimento delle attività di giardinaggio e verde pubblico svoltesi la settimana scorsa lo dimostra.


L’incuria dei cittadini che trasformano le radici di un albero in un cestino della spazzatura, ripulita durante l’iniziativa
Nella giornata di venerdì 21 ai bimbi è stata infatti raccontata la storia triste dell’unico albero rimasto in via Sant’Efisio, che ha perso i suoi tre compagni sacrificati per fare spazio a dei parcheggi e che ogni giorno subisce soprusi da parte delle ruote delle macchine che calpestano le sue radici. Nei piccoli è subito scattato l’istinto di protezione e cura per questa pianta, che è stata decorata con opere di riciclo creativo e ripulita da tutta la spazzatura che aveva attorno. Sabato 22 il gruppo si è poi trasferito nell’area delle scalette di Santa Chiara, in cui le aiuole un pò spoglie sono state rinvigorite tramite l’installazione di tre cassoni e di vaschette colorate contenenti fiori e piante aromatiche. Si è costruito un vero e proprio orto-giardino, grazie anche alla partecipazione di CFadda che ha regalato tutti i materiali.


Attività di riciclo creativo per decorare gli alberi
Domani l’ultima giornata di questa bellissima iniziativa darà ancora spazio alla fantasia e alla creatività dei bambini, che proseguiranno nell’abbellire gli alberi e nel piantare fiori. I piccoli riceveranno in regalo dei semini di cui si dovranno prendere cura costantemente, dandogli acqua, piantumando poi i germoglietti nei cassoni e seguendo la crescita della pianta in tutte le sue fasi, in modo che si capisca l’importanza di proteggere e amare la natura non una volta all’anno ma in maniera continua e sempre più marcata. L’appuntamento è quindi per domani, martedì 25 luglio dalle ore 17.30 presso la Salita Sant’Anna.