Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Notti colorate 2014 a cagliari

Fonte: Vistanet Cagliari
20 giugno 2017

Notti colorate 2014 a cagliari
Tutto pronto per il ritorno di “Notti colorate”: bando del Comune per guide turistiche organizzate dai privati
  

Si avvicina l’appuntamento con Notti Colorate. Nato dalla volontà dell’Amministrazione comunale di attuare politiche di sviluppo territoriale integrate e coordinate tra tutti gli operatori cittadini, commerciali e culturali, l’iniziativa ha l’obiettivo principale di animare il centro storico di Cagliari e in particolare le vie a vocazione commerciale.

Fino a mezzanotte, la sera della giornata di giovedì 6, 13, 20 e 27 luglio, di giovedì 3, 10, 17, 24 e 31 agosto e di giovedì 7 e 14 settembre, sarà realizzato un programma che potrà essere arricchito da progetti di iniziativa privata, consistenti in percorsi cittadini ben individuati. All’evento e ai percorsi approvati verrà data evidenza sui canali web del Comune di Cagliari e su materiale informativo col supporto di una campagna di comunicazione appositamente dedicata.

Gli operatori turistici interessati a partecipare alla realizzazione del programma sono pertanto invitati a presentare il proprio progetto entro e non oltre le 13 di venerdì 23 giugno 2017, per quanto riguarda le attività da attuare nel mese di luglio. Per quelle di agosto e settembre la scadenza è invece fissata alle ore 13 di venerdì 14 luglio 2017. Le proposte dovranno pervenire all’Ufficio Turismo del Comune tramite posta elettronica da inviare al seguente indirizzo: turismo@comune.cagliari.it .



Per esigenze di natura tecnica, la descrizione del percorso (serale, preferibilmente dalle ore 18 in poi), dovrà essere contenuta entro 500 caratteri (spazi inclusi) e trasmessa in formato Word (senza formattazione del testo). Le specificità dell’iniziativa dovranno inoltre essere menzionate secondo il seguente ordine:
– tempo di percorrenza (indicare ore e minuti);
– lunghezza (indicare i chilometri);
– difficoltà (basarsi sulle riviste di trekking, indicando se alta, media o bassa);
– punto di partenza  (indicare l’indirizzo);
– orario di partenza delle visite guidate (indicare l’orario o gli orari se più di uno);
– per informazioni (indicare l’ente o l’associazione che fornisce le informazioni relative alla giornata con nome, telefono, e-mail e sito internet);
– indicare il prezzo eventuale del percorso o la gratuità.

Secondo quanto prescritto dalla Legge regionale 18 dicembre 2006, n. 20, “Disciplina la materia delle professioni turistiche”, le associazioni e gli operatori dovranno obbligatoriamente specificare nella proposta progettuale che le visite guidate saranno svolte da guide turistiche professionali.
Comments