Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Bando alle ciance. Dalla Regione arrivano i contributi per il mondo dello sport isolano

Fonte: Vistanet Cagliari
26 aprile 2017


Bando alle ciance. Dalla Regione arrivano i contributi per il mondo dello sport isolano
  
 

“Mens sana in corpore sano”. Questi sono – secondo il poeta latino Decimo Giunio Giovenale – gli unici due beni cui l’uomo dovrebbe aspirare. Lo sa bene chi, per passione o per semplice voglia di stare in forma, dedica parte della giornata al piacere dell’attività fisica: lo sport è uno strumento indispensabile di tutela psico-fisica nella vita di ogni cittadino e di crescita culturale e civile della società. Dello stesso avviso di Giovenale è anche la Regione Sardegna, che da tempo punta a promuovere lo sport e la sua diffusione in tutto il territorio isolano. Se anche voi la pensate in questo modo e avete una società o una associazione sportiva, smettete di allenarvi per un attimo e correte per partecipare ad una gara speciale, il cui premio non è certamente da sottovalutare.

L’assessorato regionale della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport ha pubblicato, infatti, il bando per la concessione di contributi a favore di interventi in materia di sport per l’annualità 2017.

I soggetti beneficiari saranno tutti gli organismi sportivi che operano nel territorio dell’Isola e che, al momento della domanda, risultano essere regolarmente iscritti all’Albo regionale delle società e delle associazioni sportive. L’iscrizione all’Albo è, quindi, una condizione necessaria per usufruire dei contributi regionali e, pertanto, i sodalizi sportivi che intendono partecipare al bando avranno l’obbligo di presentare la richiesta di iscrizione, o di rinnovo della stessa, entro il termine di scadenza previsto per le domande di partecipazione. (La procedura per l’iscrizione e rinnovo all’Albo Regionale è pubblicata su http://www.regione.sardegna.it/impiantisportivi/sis/index.php?nodo=pagina&lingua=ita&id=128).

I contributi regionali previsti si suddividono in due categorie, ovvero i contributi a valere sulla Legge Regionale 17 maggio 1999, n° 17, (Provvedimenti a favore dello sport in Sardegna), e quelli a valere sulla Legge Regionale 05 marzo 2008, n° 3, (art. 4, comma 24, lett. b e lett. g.).

Rientrano, perciò, tra i contributi della prima categoria: i contributi per l’impiantistica dell’associazionismo sportivo; i contributi destinati all’attività sportiva giovanile; quelli a favore degli enti di promozione sportiva per lo svolgimento della loro attività istituzionale; i contributi per l’organizzazione di manifestazioni sportive nazionali e internazionali; quelli per la partecipazione a singole trasferte in territorio extra regionale; i contributi per le attività istituzionali delle federazioni del C.O.N.I.; norme di salvaguardia degli atleti isolani di elevate doti tecnico-agonistiche; i contributi per la partecipazione a campionati nazionali; i contributi a sostegno della partecipazione ai campionati federali nazionali di maggiore rilievo. Rientrano, invece, nella seconda categoria: i contributi per le associazioni sportive iscritte al Comitato Italiano Paralimpico che promuovono la partecipazione ad attività sportive non agonistiche per atleti affetti da disabilità intellettiva relazionale, x-fragile, autismo, patologie correlate, o altre sindromi rare, per il rimborso delle spese documentate sostenute dai disabili e dai loro accompagnatori; i contributi destinati alle società sportive isolane per la diffusione della pratica sportiva non agonistica dei disabili intellettivi attraverso le associazioni benemerite riconosciute dal C.O.N.I.

Il bando è finalizzato a supportare tutte le spese effettivamente sostenute dai soggetti beneficiari che sono strettamente correlate alle linee di intervento previste dal contributo e che corrispondono ai pagamenti eseguiti dal soggetto richiedente, comprovati da fatture quietanzate o da documenti contabili equivalenti.



Le risorse finanziare disponibili per la copertura dei contributi sono state stanziate con la Legge di stabilità 2017 e con il Bilancio di previsione triennale 2017 – 2019, nel quale per il programma “Sport e Tempo Libero” si prevede una spesa di circa 8,5 milioni di euro nell’anno in corso. Tuttavia, per la quantificazione precisa della dotazione finanziaria occorrerà attendere l’approvazione del Programma annuale per lo Sport 2017.

Se siete, quindi, interessati a partecipare, ricordatevi che le istanze di contributo dovranno pervenire sotto forma di Dichiarazione sostitutiva di atto notorio, utilizzando esclusivamente la modulistica pubblicata sul sito istituzionale della Regione Sardegna. Le domande, inoltre, dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it.

Infine, attenti ai termini di scadenza. Per la presentazione delle domande avrete tempo sino alle ore 13.00 del 30 maggio 2017, ma se intendete richiedere i contributi per la partecipazione ai campionati nazionali e per la partecipazione ai campionati federali nazionali di maggiore rilievo il termine è fissato alle ore 13.00 del 31 luglio 2017.

Ricordatevi, infine, che, come previsto dal Piano Triennale per lo Sport 2016 -2018, da quest’anno ogni comunicazione ufficiale (istanze, rendicontazioni, ecc.) dovrà pervenire tramite posta elettronica certificata (PEC) intestata al sodalizio sportivo (Associazioni/Società sportive, Federazioni/Enti di promozione sportiva).