Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

Guerra degli emendamenti Slitta il voto sul bilancio

Fonte: L'Unione Sarda
21 aprile 2017

COMUNE. Le 1.834 proposte dell'opposizione stoppano la manovra

 

 


Slitta a mercoledì prossimo l'approvazione del bilancio comunale. Il voto sarebbe potuto arrivare ieri, ma la partita sugli emendamenti non si è chiusa e nei prossimi giorni maggioranza e opposizione tratteranno per arrivare a un accordo.
IL CASO Il segretario generale ha dichiarato inammissibile il pacchetto di 1.834 emendamenti «seriali e ostruzionistici» presentato dal centrodestra che riguardano le caditoie e i marciapiedi di tutte le vie cittadine, ma il presidente del Consiglio comunale Guido Portoghese ha deciso di ammetterli e farli comunque arrivare in Aula. «Abbiamo ringraziato il presidente, che abbiamo votato anche noi, perché ha tutelato la minoranza», commenta il capogruppo di Forza Italia Stefano Schirru: «Sono due serie di 917 emendamenti, una sull'abbattimento delle barriere architettoniche e l'altra sulla prevenzione delle alluvioni con la pulizia straordinaria di tutte le caditoie».
Tra le proposte anche le opere di urbanizzazione nelle vie dell'Oleandro, delle Doline, della Sila e Infante («inconcepibile che nel 2017 ci siano strade bianche in città», aggiunge Schirru), la sistemazione del parcheggio tra via Bandello e via Castiglione, di quello in via Vesalio e la riqualificazione di via Paruta.
Dai banchi della maggioranza pressano perché si chiuda al più presto. «Per noi la priorità è l'approvazione del bilancio in tempi brevi, vogliamo che sia votato entro la settimana prossima. Chiediamo all'opposizione di ritirare gli emendamenti, perché fanno perdere tempo e l'approvazione differita del bilancio causa effetti negativi», spiega il capogruppo Pd Fabrizio Rodin: «Abbiamo dato la nostra disponibilità a ragionare sulle opere pubbliche da realizzare nel solo ed esclusivo interesse della città, e dopo l'approvazione del bilancio presenteremo appositi ordini del giorno».
IL MUTUO Nei prossimi giorni andrà avanti la trattativa con sindaco e maggioranza, che possono intervenire sul bilancio ma hanno anche intenzione di mettere sul tavolo un mutuo da 50 milioni: un tesoretto che permetterebbe di finanziare opere condivise con la minoranza e spazzare via il blocco degli emendamenti.
La seduta ieri si è aperta con un appello dell'esponente dei Centristi per l'Europa Federico Ibba per la liberazione di Gabriele Del Grande, il giornalista italiano detenuto da 11 giorni in Turchia.
Marcello Zasso

Filtra per data

Aprile
1
2
8
9
15
16
17
21
22
23
24
25
28
29
30