Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

“Cagliari città anche dei bambini e delle bambine”. L’appello per votare l’iniziativa su Aviva

Fonte: Vistanet Cagliari
29 marzo 2017

“Cagliari città anche dei bambini e delle bambine”. L’appello per votare l’iniziativa su Aviva


Una città sempre più a misura di bambino che coinvolga i più piccoli nella vita sociale, politica e culturale.  Questo è uno degli obbiettivi principali di “Cagliari Città anche dei bambini e delle bambine”, un progetto per l’infanzia  realizzato dal Teatro del Sale in partenariato con Urban Center, associazione Bel e Zebù e con la cooperativa sociale Piccolo Mondo.

L’iniziativa segue il modello del progetto internazionale “La città dei bambini”, istituito dall’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Cnr.  Una delle attività più importanti è il Consiglio dei bambini e delle bambine , ufficialmente avviato il 14 dicembre 2015 con il sostegno del Comune nell’ambito di Cagliari capitale della cultura 2015.


Il Consiglio dei bambini e delle bambine riunito nell’Aula consiliare in via Roma (foto Aviva Community Fund)
Il ‘piccolo’ Consiglio è attualmente composto da 28 membri provenienti dalle classi quarta e quinta delle principali scuole primarie cittadine. Ad eleggerli, i loro compagnetti d’istituto tramite sorteggio. Le riunioni si svolgono con cadenza mensile presso la scuola Spano-De Amicis in via Falzarego. I bambini hanno così l’occasione per far sentire la loro voce e le loro esigenze su temi quali la sicurezza, la cultura, la scuola, la vivibilità e i luoghi pubblici.


«Non si tratta di un’imitazione del Consiglio comunale degli adulti – precisa Aurora Simeone, che coordina il progetto insieme a Maurizio Murino – L’obbiettivo è rendere i bambini attivi nella sfera sociale della città. Pertanto occorre lavorare con loro, al loro servizio. Se i più piccoli vengono coinvolti nella vita pubblica, saranno adulti consapevoli».



Un’altra iniziativa promossa dal progetto è stata la riqualificazione artistica di una parte del cortile dell’asilo nido comunale Il mondo dei piccoli in Piazza Pitagora,nel quartiere CEP. Alla sua progettazione e realizzazione sono stati coinvolti i piccoli alunni dell’asilo stesso che, sotto la guida artistica di Aurora Simeone, hanno partecipato all’allestimento di quadri tattili, sonori e aromatici per lo sviluppo dei sensi, mediante il disegno e la pittura murale.

Il progetto, la cui direzione organizzativa fa capo a Francesca Caldara del Teatro del Sale, concorre al bando di Aviva Community Fund per un finanziamento di 15mila euro che servirebbero per poter continuare con le attività. Per contribuire all’aggiudicazione del finanziamento si può votare online (per un massimo di 10 voti) tramite il link (https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/16-887 ) fino alle ore 18 del 30 marzo .

L’appello lanciato dagli ideatori del progetto tramite la pagina Facebook Teatro del Sale parla chiaro: «Questa è una sfida che può dare risultati importanti». Il futuro, e il presente, è dei bambini.