Rassegna Stampa

web cagliaripad.it

Finanziaria, consiglieri comunali liberi dal lavoro ma pagati

Fonte: web cagliaripad.it
29 marzo 2017

 

 


Ansa News


 

Il Consiglio regionale approva due emendamenti a favore dei consiglieri comunali della Sardegna: con il primo, proposto dal Pd, potranno godere del permesso retribuito per l'intera giornata quando partecipano alle sedute di commissione o dell'Aula, nonostante lo vieti un decreto legge nazionale. Con il secondo, invece, targato Fi, avranno un rimborso spese e un gettone di presenza non superiore ai 30 euro in caso di doppio incarico conferito dal Comune o dalla Regione.

Le due proposte di modifica sono passate all'unanimità e inserite nell'articolo 2 omnibus della Finanziaria 2017. L'assessore degli Enti locali, Cristiano Erriu, ha subito messo in guardia il Consiglio: la formulazione del testo "espone al rischio di impugnazione da parte del Governo", ha ammonito. Tutto l'impianto dell'art. 2 è stato messo sotto accusa dall'esponente di Fi Marco Tedde, secondo il quale si tratta solo di "marchette". Diverse le disposizioni contenute: 600.000 euro a favore della Provincia dì Nuoro per il funzionamento del museo Man: 1.500.000 euro per la Città metropolitana di Cagliari; 900.000 euro agli enti locali per far fronte agli interventi di emergenza sui siti archeologici; 200.000 euro per l'adeguamento strutturale e messa in sicurezza del Teatro civico di Oschiri.

Viene inoltre stanziato un milione per il restauro e il consolidamento di edifici di culto e di chiese di particolare interesse storico e artistico, mentre è stato ritirato un emendamento di Daniela Forma (Pd) che sollecitava risorse per il restauro della chiesa di San Demetrio a Sindia, nel Marghine. "San Demetrio non va d'accordo con le marchette", ha chiosato Tedde. Non va invece ad incidere sulle poste in bilancio della Regione, un emendamento di Giuseppe Fasolino (Fi), che apre la strada alla cessione di beni immobili regionali verso gli enti locali al prezzo simbolico di un euro.