Rassegna Stampa

web sardiniapost.it

A Cagliari in arrivo la nave Siem Pilot: a bordo 897 migranti e un cadavere

Fonte: web sardiniapost.it
23 marzo 2017

A Cagliari in arrivo la nave Siem Pilot: a bordo 897 migranti e un cadavere

Domani mattina 23 marzo è previsto l’arrivo a Cagliari (molo Ichnusa) del mercantile norvegese Siem Pilot: a bordo ci sono 897 migranti e un cadavere. Sono stati soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia in otto diverse operazioni nel Mediterraneo meridionale: viaggiavano in cinque imbarcazioni e tre gommoni. In mare aperto sono intervenute diverse unità della Guardia costiera nazionale e di Medici senza frontiere: poi il passaggio sul mercantile.

L’arrivo segue diversi mesi di stop degli sbarchi di seconda sponda. Tutte le operazioni di accoglienza sono coordinate dalla Prefettura di Cagliari che ha già individuato le quote e le strutture di accoglienza in cui saranno ospitati i migranti. 428 profughi saranno ospitati in strutture del cagliaritano, 273 andranno a Sassari, 117 a Nuoro e 84 a Oristano. Intanto si lavora per preparare le tende e i materiali per le visite mediche e le operazioni di identificazione.

“Questa è la nave che domani porterà 900 migranti a Cagliari. Guardate dove sono stati imbarcati”, con uno screenshot su Facebok che mostra la rotta della Siem Pilot Ugo Cappellacci, coordinatore di Forza Italia, commenta lo sbarco. “Ormai questi finti benefattori norvegesi – prosegue l’esponente azzurro – hanno organizzato un taxi Libia-Sardegna, forse l’unico servizio di linea che funzioni nell’era Renzi-Gentiloni-Pigliaru. E dire che quest’ultimo fino a poco tempo fa, dopo aver respinto le nostre mozioni, minimizzava davanti ai nostri allarmi circa l’uso della Sardegna come una nuova Lampedusa. E i suoi compagni di viaggio si permettono pure di affermare che i migranti sarebbero un rimedio allo spopolamento e al fatto che i sardi fanno pochi figli, teorizzando in maniera aberrante la progressiva sostituzione di un popolo con un altro. La Siem Pilot cambi rotta insieme ad una giunta e ad un governo incapaci e irresponsabili”. Sull’arrivo di altri migranti ha preso posizione anche il deputato di Unidos Mauro Pili: “Un ministero di irresponsabili che ha deciso di trasformare la Sardegna in un hub per lo sbarco di immigrati. L’ennesimo sbarco costituisce un ulteriore schiaffo per sindaci, forze dell’ordine che non riescono più a controllare tensioni ovunque. Questo nuovo arrivo conferma la totale incapacità della Regione di gestire i rapporti con il governo nazionale”.