Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Tecnocasic: nessun aumento delle tariffe di smaltimento dei rifiuti

Fonte: Vistanet Cagliari
8 marzo 2017

Tecnocasic: nessun aumento delle tariffe di smaltimento dei rifiuti


  
Non ci saranno aumenti sulle tariffe applicate al conferimento dei rifiuti trattati dal Tecnocasic. Il Consiglio di amministrazione del Consorzio industriale provinciale di Cagliari ha confermato l’impegno assunto nel 2016 di contenere le tariffe dei servizi pubblici essenziali.

Il costo dello smaltimento del secco resterà invariato: per ogni tonnellata conferita i Comuni pagheranno 90 euro. Lo scorso anno il Cacip aveva provveduto a ridurre la tariffa, portando il costo di ogni tonnellata di secco ricevuta da 113 euro agli attuali 90.

Non ci saranno rincari neppure per la frazione umida trattata nell’impianto di compostaggio consortile di Macchiareddu: per i Comuni, inoltre, ci saranno dei vantaggi. Dopo l’ottimo livello raggiunto nel processo di trasformazione della frazione organica in compost di qualità, la Tecnocasic Spa, con socio unico il Cacip, si è resa disponibile a cedere, su richiesta, a titolo gratuito, ai Comuni conferenti un quantitativo di ammendante compostato misto (concime prodotto grazie allo smaltimento di rifiuti organici) proporzionato alla percentuale di organico conferita all’impianto di compostaggio della stessa società.



Per il presidente del Cacip, Salvatore Mattana, il mantenimento delle tariffe è solo il primo passo verso una contrazione dei costi sul conferimento dei rifiuti. “In un momento di difficoltà generale come questo, non aver aumentato le tariffe è senz’altro positivo, ma il vero obiettivo è la loro ulteriore riduzione. Stiamo predisponendo le gara d’appalto per i lavori di manutenzione dei due forni del revamping e per l’impianto di compostaggio e pre trattamento delle frazione umida: interventi che miglioreranno le condizioni ambientali, consentiranno di contrarre i costi e di produrre energia.