Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

Visita del Sap e di Fdi. Il vice questore: «Presto i lavori» Ufficio stranieri in tilt: la situazion

Fonte: L'Unione Sarda
28 febbraio 2017

VIA VENTURI.

Visita del Sap e di Fdi. Il vice questore: «Presto i lavori» Ufficio stranieri in tilt:
la situazione è al collasso 

Pile di documenti accatastati sul pavimento dei corridoi. Scarsa privacy, persone costrette ad attendere il turno anche all'aperto, agenti obbligati a lavorare in spazi ristretti. La situazione dell'ufficio immigrazione della Polizia, in via Venturi, è al limite. «I lavori di ampliamento sono fermi per problemi burocratici non dovuti alla Questura», attacca il sindacalista del Sap, Luca Agati. «Se l'avvio slitterà ancora quando riprenderanno gli sbarchi l'ufficio rischierà il collasso», aggiungono il deputato di Fratelli d'Italia, Bruno Murgia, e il consigliere regionale, Paolo Truzzu. Ma la Questura tranquillizza: «I lavori inizieranno tra poche settimane», spiega il vice questore vicario, Ferdinando Rossi. «Il progetto è stato avviato da tempo su nostra iniziativa. Siamo molto attenti ai luoghi dove lavorano i nostri uomini».
LA VISITA Il problema dei locali di via Venturi è stato denunciato più volte dai sindacati di Polizia. Era poi arrivata la notizia dell'avvio dei lavori entro febbraio. Ma la data è slittata e, ieri mattina, il segretario del Sap e i politici di Fratelli d'Italia si sono presentati per un sopralluogo accompagnati dal vice questore. «In una giornata di lavoro normale», sottolineano Murgia e Truzzu, «c'erano circa cento persone agli sportelli. Quando ci saranno nuovi sbarchi cosa accadrà? Ci è stato detto che il progetto per l'ampliamento degli uffici partirà a breve. È necessario che l'intervento venga completato prima dell'estate altrimenti la situazione, con l'arrivo di nuovi migranti, potrebbe diventare molto critica». Per il deputato e il consigliere regionale di Fratelli d'Italia servono più risorse: «E anche più agenti. La situazione internazionale è cambiata e il fenomeno dell'immigrazione deve essere gestito con più personale. Una situazione come quella di via Venturi non è dignitosa per chi ci lavora e per i cittadini stranieri. I poliziotti stanno comunque garantendo il servizio con grande professionalità».
BOTTA E RISPOSTA Agati sottolinea: «I lavori si sarebbero dovuti svolgere nel periodo invernale quando le attività legate alle persone straniere sono meno frenetiche. C'è il rischio che slittino all'estate quando la mole di pratiche sarà enorme. La situazione è al limite: fascicoli a terra, una finestra usata come sportello, muri ammuffiti, nessuna divisione con gli altri uffici». Il questore vicario, al termine della visita, si è detto tranquillo: «La Questura si è attivata da tempo, e senza bisogno di solleciti, per migliorare i locali di via Venturi. In collaborazione con il Comune sono stati trovati i soldi, da un finanziamento regionale, ed è stato predisposto il progetto. I lavori partiranno presto e dureranno tre mesi. Non ci saranno disservizi».
Matteo Vercelli