Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Nuovo stadio del Cagliari, arriva l’ok unanime del Consiglio Comunale alla variante urbanistica

Fonte: Vistanet Cagliari
22 febbraio 2017

Nuovo stadio del Cagliari, arriva l’ok unanime del Consiglio Comunale alla variante urbanistica


La costruzione del nuovo stadio del Cagliari è ormai sempre più vicina. Anche se l’iter burocratico non è ancora terminato, questa sera il Consiglio comunale ha fatto un grosso passo in avanti con l’approvazione definitiva e all’unanimità della variante urbanistica che aprirà la strada alla futura casa rossoblù.

La votazione odierna era molto attesa e necessaria per la questione relativa all’impianto provvisorio che ospiterà le partite casalinghe in attesa del completamento dei lavori dello stadio.  A novembre dello scorso anno c’era stata la prima approvazione e il 16 febbraio la firma del sindaco Massimo Zedda alla delibera oggi sottoposta  a votazione.

Adesso spetta alla Regione, mediante il Comitato tecnico regionale per l’Urbanistica, pronunciarsi in tempi rapidi per consentire alla Società di Tommaso Giulini di presentare il progetto definitivo per i due impianti e dare il via alla costruzione di quello provvisorio, previsto tra marzo e la prima metà di aprile.  Potrebbe essere pronto in vista dell’inizio del prossimo campionato 2017/2018 e sorgerà nell’area parcheggio davanti ai distinti con le tribune dello stadio Is Arenas e gli spalti  del Sant’Elia. Avrà una capienza di 16mila spettatori.

La prima pietra del nuovo stadio, invece, sarà posata molto probabilmente l’estate prossima per concludersi, si spera, tra fine 2019 e inizio 2020.  Potrà ospitare fino a 21mila persone. L’investimento per il Cagliari Calcio è di circa 55 milioni di euro.



Sarà uno stadio polifunzionale, che ospiterà negozi (tranne alimentari), palestre, uffici , ristoranti e aree per famiglie e bambini. Un impianto che, stando agli standard sportivi internazionali, potrà ospitare partite di Champions ed Europa League e di qualificazione ai mondiali e agli europei, escluse le finali.

Altri aspetti verranno mano a mano discussi dal Consiglio comunale, ma la decisione di oggi fa tirare un sospiro di sollievo ai migliaia di tifosi rossoblù che sperano di poter festeggiare il centenario del Cagliari nella nuova casa.