Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Tuvumannu esce dall’isolamento: dal 9 febbraio la linea 20 collegherà il quartiere con il resto dell

Fonte: Vistanet Cagliari
7 febbraio 2017

Tuvumannu esce dall’isolamento: dal 9 febbraio la linea 20 collegherà il quartiere con il resto della città


Da giovedì 9 febbraio, il quartiere cagliaritano di Tuvumannu non sarà più isolato dal trasporto pubblico cittadino. La linea 20 del Ctm, infatti, arriverà fino a via Castelli, nel cuore del rione, dove saranno presenti due fermate.  Ciò consentirà a circa 5000 residenti di avere finalmente un collegamento più immediato con i servizi, gli ospedali, i mercati e le scuole cittadine del territorio. Il nuovo percorso, presentato questa mattina durante una conferenza stampa itinerante a bordo di un autobus Ctm,  è stato fortemente voluto dal Comune  (in sinergia con l’azienda di trasporto pubblico) che ha già provveduto a predisporre la segnaletica e a sistemare la strada del tragitto.

«È una misura da tempo attesa dagli abitanti del quartiere, che mira a includere nel trasporto pubblico un pezzo di città che pur non essendo fisicamente distante dal resto del territorio e dai suoi servizi, in realtà soffriva di un isolamento fortissimo – afferma l’assessora alle Politiche della casa e Mobilità Luisa Anna Marras –  Il vantaggio del nuovo percorso interessa in particolare gli anziani, che ora possono più facilmente recarsi al mercato di via Quirra e i numerosi studenti universitari che risiedono nella zona, già servita da numerose linee di collegamento con la città, nelle vicine piazza D’Armi e piazza San Michele».

Il sindaco Massimo Zedda dichiara che questa novità è un altro intervento importante per la zona: « Dopo la riqualificazione dell’accesso da via Is Maglias, che da anni era bloccato, le nuove fermate collegheranno ancora di più il quartiere con il mercato di via Quirra, con diverse scuole e con il resto della città. Nei prossimi mesi – continua il primo cittadino – è prevista la sistemazione dello spazio verde che ospita la nicchia votiva tra i palazzi: il progetto è approvato e i lavori aggiudicati». Per Fabrizio Marcello, presidente della Commissione Patrimonio, Politiche della casa e Mobilità «è un altro tassello del progetto dell’amministrazione comunale per mettere “le periferie al centro». E così «dopo tanti anni – ha sottolineato l’assessora alle Attività produttive e Turismo Marzia Cilloccu – il quartiere si collega ai servizi, al mercato, all’ospedale di Is Mirrionis e alle scuole».



Il nuovo tragitto è stato pensato da Comune e Ctm come ulteriore incentivo a usare meno l’automobile, riducendo non solo l’impatto ambientale, ma anche il traffico. Gli orari di percorrenza saranno frequenti come le altre linee e saranno garantiti come indicato nei display presenti a ogni fermata, nel sito dell’azienda e nell’app gratuita Bus Finder. «Non si tratta quindi di un servizio speciale per il quartiere –  ha ribadito il presidente Ctm Roberto Murru – ma di un servizio strutturato, quotidiano e pienamente integrato con la rete di trasporto pubblico cittadino». Si connetterà infatti alle principali linee tra cui la 1, la 8, la 9, la University express e la 3 nell’area di San Michele, la 8 e la 5 nell’area di piazza D’Armi, e infine la 10.