Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

Sardegna e Cagliari protagoniste nella sede Unesco: cultura, tradizioni e sapori per valorizzare l’I

Fonte: Web Ad Maiora Media
22 novembre 2016

PARIGI,

Sardegna e Cagliari protagoniste nella sede Unesco: cultura, tradizioni e sapori per valorizzare l’Isola

Musica, tradizioni e paesaggi nella sede dell’Unesco a Parigi per far conoscere la Sardegna e Cagliari: giovedì 24 novembre, l’Accademia internazionale di musica di Cagliari presenterà “Cagliari, la Sardaigne: une ile de la Méditerranée”, un importante appuntamento di promozione, organizzato in collaborazione con il Comune di Cagliari, che sarà presentato dall’attrice cagliaritana Caterina Murino ed avrà come madrina l’attrice Claudia Cardinale.


Il filo conduttore dell’evento, nella sede parigina dell’organizzazione mondiale per l’educazione, la scienza e la cultura, sarà “la musica e i percorsi identitari delle tradizioni e del cibo”. L’Accademia, nata da un’idea dei fratelli Marcia, presenterà le sue attività, ma anche le ultime composizioni di Cristian Marcia (chitarrista oltre che direttore artistico dell’Accademia), frutto di una lunga ricerca nella tradizione musicale sarda e nel jazz. Poi, la candidatura di Sant’Efisio a patrimonio immateriale dell’umanità sarà rafforzata con una sezione, organizzata in collaborazione con l’Institut Catholique de Paris e l’Ambasciata della Città del Vaticano all’Unesco, dedicata al cammino in onore del santo come pellegrinaggio. In vetrina anche le eccellenze enogastronomiche, protagoniste di un evento di promozione costruito dallo chef Gabriele Piga, partendo dalla dieta mediterranea che, nel 2010, l’Unesco ha riconosciuto ‘Patrimonio culturale immateriale dell’umanità’.

La serata inizierà alle 15.30 con la conferenza internazionale “Il pellegrinaggio attraverso le tradizioni, i paesaggi, popoli e religioni: il caso del cammino di Sant’Efisio”, presentata dall’assessore comunale al Turismo del Comune di Cagliari, Marzia Cilloccu, organizzata in collaborazione con l’Institut Catholique de Paris. Relatori: Luc Forestier, direttore dell’Istituto superiore delle Scienze religiose dell’Icp, Barbara Terenzi, antropologa delle religioni, Corinne Valasik, sociologa dell’Icp, Joëlle Rostkowski,  sociologa dell’Ecole des Hautes etudies di Parigi. Dopo la presentazione di Cagliari e della Sardegna, si terrà il concerto finale: oltre a Cristian Marcia,i pianisti Vanessa Benelli Mosel, David Braslawsky e Lucie Moulis, il clarinettista Alexander Banteau ed il violoncellista Jérémy Garbarg. Infine, nel ristorante dell’Unesco, “L’arte diventa il cibo dell’anima. Viaggio nei sapori della Sardegna”, un percorso enogastronomico curato dallo chef sardo Piga. (red)