Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Ottobre mese rosa: a Cagliari la campagna Nastro Rosa contro il tumore al seno

Fonte: Vistanet Cagliari
26 ottobre 2016



Ottobre mese rosa. A Cagliari la campagna Nastro Rosa contro il tumore al seno. La Lega italiana per la lotta contro i tumori e l’associazione sportiva di dragon boat Karalis Pink Team, in collaborazione con il Comune di Cagliari, promuovono anche quest’anno la campagna Nastro Rosa, dedicata alla prevenzione del tumore al seno. In occasione della campagna, in oltre 70 città del mondo, giovedì i più importanti monumenti saranno avvolti dal colore rosa e anche a Cagliari la facciata del Palazzo Bacaredda sarà illuminata di questo colore. Nello stesso giorno alle 17.30, si terrà poi nei locali del SEARCH “Luci rosa al Search” un convegno rivolto a tutta la popolazione e in particolare alle donne che desiderano capire meglio quali siano le strade da percorrere per una corretta prevenzione o per una ripresa dalla malattia.

 

Il tumore alla mammella è una malattia che ogni anno colpisce in Italia 50000 donne e solo in Sardegna sono fra i 1600 e i 1800 i casi all’anno. Prevenzione, alimentazione e attività fisica sono le parole chiave per sensibilizzare la popolazione sul tema della diagnosi precoce e cura dei tumori. La conoscenza delle modalità di screening preventivo, di cura e di ripresa dalla malattia è fondamentale per agire per tempo e ridurre gli effetti della malattia sulle pazienti. Secondo gli esperti, sebbene non si possa fermare l’incidenza della malattia, si possono fermare le sue conseguenze. Il programma di screening promosso dalla Regione Sardegna prevede, infatti, che tutte le donne fra i 50 e i 69 anni si sottopongano periodicamente ai controlli; ma nonostante gli appelli, la risposta di questa fascia di popolazione femminile resta ancora limitata nell’Isola, fermandosi solo al 32%, a fronte di un 75% indicata come percentuale ottimale dall’Unione Europea.

Fra le iniziative della campagna di sensibilizzazione di quest’anno, ci sono come sempre le visite al seno offerte gratuitamente dai medici volontari della LILT che contribuiscono a diffondere la cultura della prevenzione, soprattutto fra le donne che non rientrano nelle fasce di età di screening previsti dal sistema sanitario regionale. Altre attività proseguono invece tutto l’anno, come quelle dell’associazione sportiva Karalis Pink Team che lavora per aiutare il recupero psicologico e fisico delle donne operate al seno. La Karalis Pink Team è la prima squadra di dragon boat in Sardegna, ispirata al primo gruppo di dragon boat di ex pazienti oncologiche nato 20 anni fa dall’idea di un medico canadese. La squadra sarda è composta da oltre 50 donne, tutte operate al seno, che cercano di riprendere in mano la propria vita e la propria salute attraverso questo sport. Per il tipo di movimento che richiede, il dragon boat è infatti una disciplina che aiuta queste pazienti a riacquistare subito la mobilità del braccio che è interessato da una rigonfiamento, tipico della, nella fase post operatoria di questo tipo di interventi.