Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Il Giro d’Italia numero 100 prenderà il via il 5 maggio 2017 da Alghero, con la prima di tre tappe i

Fonte: Vistanet Cagliari
26 ottobre 2016

Il Giro d’Italia numero 100 prenderà il via il 5 maggio 2017 da Alghero, con la prima di tre tappe in Sardegna

 

Presentato il Giro che comincia dalle isole. Il Giro d’Italia numero 100 prenderà il via il 5 maggio 2017 da Alghero, con la prima di tre tappe in Sardegna, e sbarcherà sulla Penisola dopo due frazioni in Sicilia. Il 28 maggio l’arrivo conclusivo con la cronometro dall’Autodromo di Monza al Duomo di Milano, dove sarà incoronata la maglia rosa, dopo 3.572,2 chilometri di corsa organizzata ancora una volta da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport.

 

Queste le prime tre tappe che si correranno in Sardegna. Venerdì 5 maggio: Alghero-Olbia, km 203, pianeggiante. Sabato 6 maggio: Olbia-Tortolì, km 208, media montagna. Domenica 7 maggio: Tortolì-Cagliari, km 148, pianeggiante.

 

<<Con la partenza del Giro 2017 assicuriamo al territorio la massima visibilità internazionale e ricadute economiche e promozionali della destinazione, della sua qualità della vita e del suo nuovo modello di sviluppo sostenibile, ha affermato alla presentazione l’Assessore al Turismo regionale Francesco Morandi, <<un’iniziativa coerente col piano di destagionalizzazione messo in atto per il triennio 2016-2018 e con la strategia generale della Giunta che punta alla valorizzazione del turismo attivo, in particolare il cicloturismo e le ciclovie, alla strutturazione dell’offerta attraverso grandi eventi e alla creazione di nuove motivazioni di viaggio. Monitorati gli straordinari riscontri – ha proseguito Morandi – stiamo predisponendo un progetto di promozione coordinata, da sviluppare nei prossimi mesi, per valorizzare l’evento e accompagnarlo con una campagna di comunicazione in grado di restituire al nostro prodotto turistico territoriale la massima visibilità. Occorrerà iniziare un percorso di condivisione con i territori – ha concluso- insieme ad amministrazioni locali e operatori economici dobbiamo presentare la Sardegna nel modo più efficace per cogliere un’opportunità imperdibile>>.