Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

Mercoledì 10 cerimonia per ricordare i Martiri delle Foibe e gli Esuli istriani, giuliani e dalmati

Fonte: Web Ad Maiora Media
9 febbraio 2016

CAGLIARI, 


Cagliari“Un pezzo della storia d’Italia per troppi anni ignorato, addirittura spesso occultato o mistificato“. Con queste parole il Comitato organizzatore ha presentato la cerimonia commemorativa che si terrà mercoledì 10 febbraio, alle 18, a Cagliari al Parco “Martiri delle Foibe” (via San Lucifero) in occasione del Giorno del Ricordo. Su iniziativa del Comitato “10 febbraio”, in collaborazione col Comitato “Io non Scordo”, verrà deposta una corona d’alloro sulla lapide del Parco che ricorda i Martiri delle Foibe, alla presenza dei rappresentanti delle Istituzioni civili, religiose e scolastiche, nonché dei rappresentanti delle associazioni dei profughi giuliano-dalmati e delle associazioni d’arma.

“Una celebrazione annuale che, dal 2004, per un dovere nei confronti della verità storica - si legge nella nota degli organizzatori – vuole contribuire a restituire dignità alla memoria agli oltre 10.000 connazionali trucidati barbaramente sul confine orientale e gettati dentro le foibe tra il 1943 ed il 1945 nel nome di una pulizia etnica attuata nei confronti degli Italiani ed ai 350.000 costretti all'esilio dalle loro terre, Istria, Fiume e Dalmazia, per sfuggire alla repressione dei partigiani comunisti del Maresciallo Tito. È necessario che il ricordo di quelle tragedie non sia più un fatto privato delle associazioni degli esuli o dei familiari, ma diventi patrimonio comune di tutta la Nazione e che celebrarle sia un dovere sentito delle Istituzioni, perché la memoria sia ritrovata”. (red)

(admaioramedia.it)