Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

Aree dedicate a sportivi e cani

Fonte: L'Unione Sarda
24 ottobre 2012

SPIAGGIA. Una zona sarà invece riservata alle disabilità gravi
 

Il Poetto disegnato dal Piano di utilizzo dei litorali è una spiaggia che avrà servizi, aree attrezzate per i disabili, zone dedicate agli sportivi e un piccolo spazio destinato ai cani e ai loro padroni.
Gli amanti degli sport da spiaggia avranno a disposizione 4 aree distribuite sul litorale, dalla Sesta fermata in poi, che verranno date in concessione. Ma il Comune prevede di realizzare anche uno spazio attrezzato per beach tennis e beach volley in una zona libera, che potrà quindi essere utilizzato gratuitamente.
DISABILI Ma tra le novità illustrate ieri dai tecnici dell'assessorato (il dirigente Riccardo Castrignano e i funzionari Salvatore Farci e Giovanni Cucca) ai consiglieri della commissione urbanistica, c'è anche l'inserimento nelle carte di una zona dedicata «ai portatori di disabilità gravi, che hanno bisogno di attrezzature particolari». Come ha ricordato l'assessore Paolo Frau, «tutta la spiaggia sarà comunque accessibile ai portatori di handicap, grazie alle passerelle».
BAGNI Nei cinquanta metri quadri del blocco principale dei chioschi saranno compresi anche i bagni pubblici. «In questo modo saremo in grado, in futuro, di demolire i servizi igienici in muratura del Comune», ha detto Frau. Su questo punto Alessio Mereu (Riformatori) è intervenuto: «I gestori dei chioschi dovranno assicurare che i bagni siano aperti 12 mesi all'anno».
Nella tettoia dei baretti sarà possibile inserire dei pannelli fotovoltaici, mentre è previsto anche un sistema di riuso dell'acqua piovana. La grande novità, oltre al sensibile aumento dello spazio coperto, saranno le vetrate (chieste durante la stagione estiva passata dai gestori dei baretti), che chiuderanno un'area di circa 80 metri quadri.
MATERIALI I materiali e le tecniche di costruzione saranno uguali a quelle dei chioschi realizzati la scorsa primavera. Si utilizzerà il legno e non il cemento, le strutture saranno costruite su una piattaforma rialzata di circa mezzo metro rispetto alla sabbia. È previsto anche che in caso di ristrutturazione degli stabilimenti in muratura si preveda la sostituzione di alcune parti in cemento con il legno. ( m.r. )