Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

I chioschi si allargano

Fonte: L'Unione Sarda
24 ottobre 2012

POETTO. I bar verranno spostati per favorire la formazione di dune
 

Da 40 a 130 metri quadri: le novità del Pul
Vedi la foto
Tra un anno, un anno e mezzo al massimo i chioschetti saranno più grandi - da 40 a 130 metri quadri coperti - e verranno spostati: non saranno più a pochi metri dalla strada ma a circa 20 metri dal limite della spiaggia, per consentire la formazione delle dune. Il baretti del Poetto finalmente non dovranno più fare i conti con il calendario (sparirà quasi del tutto il concetto di «stagionalità») e anche gli altri litorali, come Calamosca, Giorgino e Sant'Elia, avranno le proprie strutture attrezzate.
PUL E VARIANTE Sono le novità più importanti introdotte dal Pul e dalla variante al piano urbanistico comunale approvate lunedì dalla giunta e presentate ieri dall'assessore all'Urbanistica Paolo Frau alla commissione consiliare. Oggi il Piano di utilizzo dei litorali verrà invece illustrato in aula. «La stella polare è stata la tutela ambientale, ma abbiamo tenuto conto dell'esigenza dello sviluppo delle attività economiche della spiaggia», spiega Frau condensando due delibere molto complesse e attese.
DUNE Al Poetto si farà di tutto per la protezione e la formazione di nuove dune. Ecco perché i chioschi si sposteranno verso il mare e verranno realizzate delle barriere per favorire l'accumulo della sabbia. L'accesso ai baretti sarà garantito da passerelle in legno che partiranno dai «deck», dei piccoli piazzali panoramici, della futura passeggiata del lungomare.
CHIOSCHI I chioschi disegnati dal Pul (e autorizzati, a livello urbanistico, dalla cubatura prevista dalla variante) occuperanno una concessione di 396 metri quadri. Il bar e i servizi occuperanno 50 metri quadri, altri 80 saranno coperti e protetti da vetrate, altri 66 - senza tettoie o barriere - potranno essere destinati a sedie e tavolini. Infine duecento metri quadri saranno destinati alla «zona solarium». Il piano di utilizzo dei litorali prevede anche quattro chioschi a Giorgino: due nel tratto di spiaggia di fronte al Villaggio pescatori, altri due nella zona oltre il Porto canale.
STABILIMENTI La variante urbanistica ha cambiato la classificazione della parte di spiaggia più vicina alla strada: il Poetto era fino ad ora una zona H, con una possibilità di cubatura quasi nulla. Eppure in queste aree sono stati costruiti i chioschi e anche gli stabilimenti balneari. La modifica al Puc consentirà di «sanare» la situazione attuale. Una soluzione che sia Francesco Ballero (Pd) che Giovanni Dore (Idv) hanno accolto con qualche perplessità: «Una volta scadute le concessioni demaniali degli stabilimenti, nel 2015, saremo costretti a tenerci quelle cubature».
Michele Ruffi