Rassegna Stampa

La Nuova Sardegna

Una rete di solidarieta per le fasce deboli

Fonte: La Nuova Sardegna
24 dicembre 2010

Tutte le iniziative attivate dall’amministrazione comunale

CAGLIARI. Il Comune ha potenziato tutte le attivita  legate alle emergenze sociali. Diverse le iniziative messe in campo dall'assessore delle Politiche sociali Anselmo Piras e dalla dirigente Ada Lai. Si va dal rafforzamento dei servizi di assistenza diretta ed emergenza garantiti dal Centro di Solidarieta  Giovanni Paolo II di viale Fra Ignazio, con operatori presenti 24 ore su 24 e contattabili attraverso il centro radio della Polizia Municipale (070 533533), al servizio mensa gestito dalla Caritas aperto tutti i giorni, compresi i festivi. Per gli anziani e disabili, fisici e mentali, sono a disposizione il servizio di assistenza domiciliare (070 2339766) e lo sportello di rete pubblica delle assistenti familiari di via Abruzzi (070 684599). Supporto anche per le famiglie con figli ai nidi d'infanzia di via Premuda e piazza Pitagora per i minori dai 0 ai 3 anni; inoltre e possibile richiedere il servizio di baby sitter a domicilio alla coop Il Mio Mondo (393 9701743, referente Isabella Sida, mentre dal 27 al 30 dicembre e nei giorni 3, 4, 5 e 7 gennaio il centro di aggregazione Crash di via Doberdo, dalle 9 alle 12, offrira  il servizio di accoglienza ai minori dai 6 ai 12 anni, i quali saranno coinvolti in attivita  ludico-ricreative; previsto, infine, il potenziamento del servizio di tutoraggio finalizzato a sostenere le fragilita  personali e familiari piu gravi, a cura del Servizio Sociale. Per le persone senza fissa dimora, servizio di assistenza e pronto intervento che opera con l'unita  di strada in collaborazione con il centro sardo di solidarieta  Aquilone: chi ? in grave situazione di disagio potra  trovare accoglienza diurna e notturna presso il centro comunale di solidariet? Papa Giovanni Paolo II. E nei giorni 25 e 26 dicembre, 1, 2 e 6 gennaio 2011, la coop Cento Attivita  curera  il servizio di pasti caldi a domicilio. Si rinnova il pranzo natalizio del 25 dicembre al centro di solidarieta  di viale Fra Ignazio, e il pranzo della solidarieta  il 6 gennaio nella casa di riposo di Terramaini.