Eventi

Pride Sardegna 2013: Cagliari e quaranta giorni di diritti civili

Autore: Alessandro Pesapane,
14 maggio 2013, 12:12
Presentato in conferenza stampa il programma dell'iniziativa Queeresima che coinvolgerà la città tra i mesi di maggio e giugno. Testimonial dell'evento la musicista Rossella Faa.

Documenti Allegati

Formato: PDF
Dimensione: 548,3 KB

“Deve essere un momento di conoscenza, formazione e festa, un'opportunità per parlare e far conoscere un tema fondamentale. È per questo che partecipo con piacere alla presentazione di questi quaranta giorni di attività”. Queste le parole dell'Assessore al Turismo, Barbara Argiolas, durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa portata avanti dall'ARC. Presenti, questa mattina nell'ex Sala Giunta di palazzo Baccaredda, anche la Presidente della Commissione Cultura, Francesca Ghirra, il Presidente della Commissione Affari Generali, Filippo Petrucci, l'Assessore provinciale alle Politiche Giovanili, Marta Ecca, e il rappresentate dell'associazione ARC, Carlo Cotza.

Il lungo percorso inizierà giovedì 16 maggio, con l'inaugurazione del Queeresima 2013, e snodandosi tra incontri con associazioni del settore sociale, proiezioni documentari e film sul tema, seminari e dibattiti, ci condurrà a sabato 29 giugno, giornata culmine con la sfilata sul lungomare Poetto del Sardegna Pride 2013.
 
“Perché Sardegna Pride e non Gay Pride? Perché deve essere un'occasione per essere se stessi, essere orgogliosi di ciò che siamo e per la prima volta, contrariamente a quanto avviene in altre realtà italiane, non sarà circoscritto a tutta la città di Cagliari, ma coinvolgerà tutta la Sardegna e non solo, soprattutto grazie alla grande collaborazione sorta con Sassari”. Quindi, ascoltando le parole di Carlo Cotza, la città si prepara a vivere una nuova ondata di turisti e curiosi che, come si auspica l'Assessore Argiolas, possano far ripetere il successo appena raggiunto con Monumenti Aperti 2013. Nei Bed & Breakfast della città sono arrivate già le prime prenotazioni, comunque non mancheranno di certo i ritardatari dell'ultimo minuto. L'anno scorso la sola sfilata conclusiva ha fatto contare circa 6.000 presenze, quest'anno si mira ad aumentare questo numero e le aspettative sono ottime soprattutto grazie ai tanti eventi organizzati.
 
Ottimismo e grande voglia di partecipazione testimoniate anche dalla Presidente della Commissione Cultura Ghirra “Siamo molto orgogliosi di questa seconda edizione, e rispecchia appieno il filone intrapreso dalle nostre politiche: estendere i diritti non per ledere la libertà altrui ma per costruire una società migliore. Dobbiamo sensibilizzare i cittadini verso i temi civili”. 
 
Proprio per questo il Comune di Cagliari ha deciso di patrocinare, con un gesto simbolico e gratuito l'intero evento, così come sottolineato dal Presidente della Commissione Affari Generali Petrucci “È stato un lavoro incredibile, svolto soprattutto da volontari. Io mi ritengo molto soddisfatto, sia come addetto ai lavori che come cittadino; e siamo sicuri che l'azione del Comune continuerà a sostenere iniziative di questo tipo”.
 
Eventi importanti di Queeresima 2013:
- giovedì 16 maggio: Inaugurazione della Queeresima 2013, presso Centro di Documentazione e studi delle donne, via Lanusei 19/a, Cagliari; h. 20.30
- sabato 18 maggio 2013: Fiaccolata contro tutte le vittime della transfobia e dell'omofobia, partenza da Piazza del Carmine, Cagliari; h 20.00
- giovedì 14 giugno 2013: Seminario “Diritti di Famiglie”, presso Università di Cagliari.
- sabato 29 giugno: Sardegna PRIDE 2013!, presso lungomare Poetto.
 
Contatti: www.associazionearc.euwww.queeresima.it    
associazionearc@gmail.com
Carlo Cotza: 3289628353
Michele Pipia: 3287484574

Commenta l'articolo

Non è stato ancora inserito nessun commento. Vuoi essere il primo?

Inserisci un commento

Devi effettuare il Log-in o Registrarti per poter commentare