Eventi

Coppa Gentlemen Sardi: si scaldano i motori delle auto d'epoca

24 aprile 2014, 11:08
Manifestazione dell’Associazione Automoto d’Epoca Sardegna di Cagliari, 10-11 maggio partenza da via Roma fronte Palazzo Civico, con rientro alla Vetreria di Pirri. Itinerario nell'isola.
Fiat 514 del 1930 a Cagliari

Documenti Allegati

Formato: PDF
Dimensione: 483,3 KB

Sono passati ormai 92 anni da quella prima ed unica edizione svoltasi nel 1922, mentre ne sono passati solo sette da quando l’Associazione Automoto d’Epoca Sardegna di Cagliari ha riproposto questa manifestazione ormai diventata un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati di tutta Italia. Un perfetto equilibrio tra cronometro, paesaggi fantastici nei colori e profumi che solo la primavera sarda sa regalare, cibi e bevande che richiamano gusti e tradizioni dell’isola e strutture alberghiere di grande livello, hanno Stemma ASIpermesso alla “Coppa Gentlemen Sardi” di assurgere al ruolo di una delle più piacevoli manifestazioni nel panorama italiano. E’ solo di qualche giorno fa l’attribuzione da parte dell’ ASI della “Manovella d’ Oro” per l’edizione del 2013, che assieme a quelle ottenute nelle edizioni 2010 e 2012, e a due encomi, fanno capire il livello raggiunto dalla manifestazione in sole 7 edizioni.

Per quanto riguarda l’edizione 2014, sono stati confermati la partenza dalla centrale Via Roma di Cagliari, davanti allo splendido palazzo del Comune, e l’arrivo presso la
Vetreria di Pirri
, che permette a tutto il pubblico di poter ammirare le vetture che rientrano dopo aver trascorso le due giornate della manifestazione.

L’itinerario di circa 320 chilometri in due giorni, porterà i partecipanti nella sera della
prima giornata, sabato 10 maggio ad Aritzo (Hotel “Sa Muvara” ****), dopo aver
attraversato Ballao, Escalaplano, Orroli, Sadali e Gadoni ed aver effettuato tre prove speciali 2 di precisione cronometrica. La cena di gala, allietata da un piacevole intrattenimento musicale concluderà la prima tappa. Si rientrerà a Cagliari nel pomeriggio del giorno successivo dopo aver attraversato Belvì, Atzara, Laconi e Nurallao e dopo altre tre prove di precisione. Il tutto attraverso paesaggi mozzafiato, ricchi di curve e saliscendi, divertentissimi per gli appassionati della guida, in mezzo alle verdi campagne dell’entroterra sardo.

Un ulteriore sorpresa nell’edizione 2014, sarà la visita al complesso nuragico del
Nuraghe Arrubiu,
nel territorio di Orroli, che a tutt’oggi è l’unico pentalobato scavato e
fruibile. Per la maestosità e la vastità delle strutture e per la sua rilevanza scientifica è fra i più importanti complessi megalitici della Sardegna e di tutto l’occidente europeo, ricoprendo un’area di circa 5.000 mq.

L’appuntamento con la tavola non lascerà delusi neanche i palati più raffinati, con
menù che vanno a riscoprire le antiche tradizioni culinarie della Sardegna, innaffiati dai più pregiati vini e dal mitico “fil’ e ferru”, la grappa sarda ottenuta dalla distillazione delle
vinacce.

Dal 2007 ad oggi numerosi equipaggi sono venuti dalla penisola, apprezzando la
formula proposta, pubblicizzata anche durante l’ultima edizione della Fiera di Padova. E’
ormai diventata una consueta e piacevole presenza quella della Gazzella dei Carabinieri e della Pantera della Polizia di Stato, perfettamente restaurate nelle originali livree degli anni settanta, che anche quest’anno contribuiranno ad arricchire il parterre dei partecipanti.

Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito www.aaesardegna.org o
contattare telefonicamente il numero 070/283181. Per ricevere materiale informativo o altro è possibile inviare delle mail all’indirizzo posta@aaesardegna.org

Non è stato ancora inserito nessun commento. Vuoi essere il primo?

Inserisci un commento

Devi effettuare il Log-in o Registrarti per poter commentare